Pubblicato in Comunicazioni
07.06.2018

Progetti di Inclusione socio-lavorativa di persone con disabilità Asse Inclusione sociale PO FSE 2014-2020 OT 9 – Priorità I – Obiettivo specifico 9.2. Azione 9.2.1

PROGETUS DE INCLUSIONI SOTZIU – DE TRABALLU DE PERSONAS CUN DISABILIDADI – ASSI INCLUSIONI SOTZIALI PO FSE 2014-2020 – Prioridadi I – Punna 9.2. Faina 9.2.1

AVVISO

per la presentazione delle domande di partecipazione a tirocini di inclusione sociale e lavorativa a favore di n. 13 destinatari residenti NEI COMUNI DELL’AMBITO TERRITORIALE PLUS ALES TERRALBA

Attraverso la partecipazione all’Avviso della Regione Sardegna “Progetti di inclusione sociolavorativa di persone con disabilità – INCLUDIS”, il cui obiettivo è quello di promuovere su tutto il territorio regionale la realizzazione di un sistema diffuso e articolato di servizi per l’accompagnamento al lavoro di persone con disabilità, finalizzato al recupero delle capacità di socializzazione e, più in generale, a un reinserimento sociale partecipato, l’ambito territoriale Plus di Ales Terralba ha presentato un progetto per l’attivazione di percorsi di tirocinio di inclusione sociale e lavorativa nell’ambito dell’agricoltura sociale.

REQUISITI PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Possono presentare domanda le persone non occupate - residenti in uno dei 32 comuni dell’ambito PLUS di Ales Terralba - che ricadano in una delle seguenti condizioni:

- con disabilità riconosciuta ai sensi dell’art. 3 della 104/92 ss.mm.ii.

- con disturbo mentale o dello spettro autistico in carico ai Dipartimenti di Salute Mentale e

Dipendenze – Centri di Salute Mentale o UONPIA.

- con disabilità mentale e/o psichica in carico ai servizi socio sanitari

Qualora trattasi di minori gli stessi dovranno aver compiuto 16 anni e assolto l’obbligo di istruzione.

Per le persone con disturbo mentale, dello spettro autistico, disabilità mentale e/o psichica, è necessaria una certificazione rilasciata dallo specialista del servizio pubblico o convenzionato che ne detiene la presa in carico.

La domanda dovrà essere:

- redatta utilizzando l’apposito modulo allegato al presente Bando;

- debitamente sottoscritta dal richiedente o da altra persona che ne cura gli interessi legali o

esercita la potestà genitoriale;

- presentata presso l’Ufficio di Servizio Sociale del proprio comune di residenza (che avrà cura di trasmetterla all’Ufficio di Piano del PLUS)

Continuando a navigare su questo sito all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy